Nuovo Pixel Facebook: novità e guida all’installazione

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un sostanziale aggiornamento al Pixel Facebook ne migliora prestazioni e qualità. Vediamo quali sono le novità più importanti e come installarli.

I nuovi Pixel Facebook  consentono di migliorare le prestazioni tenendo traccia di molti più eventi e parametri. In questo lungo articolo troverai tutte le novità introdotte e una guida dettagliata su come implementare i nuovi Pixel Facebook sul tuo sito web. Cominciamo.

Indice

  1. Prima del nuovo Facebook Pixel
  2. Nuovo Pixel Facebook: le novità
  3. Tracking: i nuovi eventi disponibili
  4. Come installare il nuovo pixel
  5. Adattare il pixel per tracciare gli eventi
  6. Passaggio al nuovo pixel

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Pingback: Conversioni Personalizzate Facebook: cosa sono e come si usano | Coinè()

  • All’interno del mio sito sono presenti dei link di affiliazione verso amazon.
    I link sono cloacked con una struttura di questo tipo: [sitoweb]/product/B013E2FJF6/IT/ilmio34per34b-21/?cart=y e reindirizzano alla messa a carrello su sito Amazon del codice prodotto.
    Mi piacerebbe tracciare l’azione al click su questi link con il pixel di FB per migliorare i risultati delle inserizioni.
    Cosa utilizzare allo scopo? L’azione standard “fbq(‘track’, ‘AddToCart’);”? Se si, come?
    Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte!

    • Ciao Andrea, premetto che non ho mai dovuto affrontare una situazione analoga, però ecco quello che mi viene in mente. Il funzionamento “normale” sarebbe che l’utente clicca, finisce sulla pagina del carrello del tuo sito sulla quale il pixel di Facebook è stato implementato con l’aggiunta dello Standard Events AddToCart. Nel tuo caso invece l’utente si ritrova su Amazon e li non ci sarà mai il tuo pixel Facebook. L’idea sarebbe quella di creare delle pagine intermedie, ovvero utente clicca sul link, viene spedito su una pagina di passaggio sulla quale hai installato il pixel, la quale a sua volta reindirizza verso la destinazione finale. Sulle pagine intermedie ti basterebbe installare il pixel standard e poi filtrare i passaggi utilizzando le Custom Conversion, sulle quali ho scritto una guida giusto ieri. La trovi qui.

      • Ma non si potrebbe sfruttare la struttura del link cloacked come, per esempio, fa Yoast Google Analytics?
        Ad oggi, per esempio, detto plugin permette di tracciare come evento i click su ogni link con un determinato path nella URL. Non esiste, secondo te, un plugin che faccia questo anche per il pixel di FB?

        • Luca Barbi

          Il pixel di Facebook funziona in modo diverso. Praticamente segnala un evento quando un utente carica una pagina, quindi del clic se ne “accorge” quando l’utente arriva sulla pagina che desideri monitorare. È per questo che ti ho suggerito quel piccolo trucco. So che non è elegante, ma non credo ci siano altre soluzioni per quanto riguarda Facebook nel momento in cui cliccando il link si finisce su un dominio diverso da quello d’origine.

          • Grazie Luca!

            Non è questione di eleganza della soluzione che, da quanto ho capito, è l’unica praticabile. Il fatto è che il plugin che uso non supporta questo “tecnicismo” ed io non saprei come implementarlo a complemento del suddetto plugin, EasyAzon per la cronaca.

  • Pingback: Targeting avanzato: Facebook Custom Audience | Coinè()