Featured Snippet - cos'è la posizione zero e come ottenerla

Giulio GualtieriPubblicato: SEO e Motori di Ricerca

[Featured Snippet] Cosa sono, quali tipi esistono e come ottenerli per raggiungere la posizione #0 +[Infografica]

Featured Snippet – Definizione

Il Featured Snippet è un risultato organico messo in risalto da Google, in quanto ritenuto in grado di rispondere in modo esaustivo ad una determinata query fatta dall’utente. Viene visualizzato con un layout specifico ed è posto al di sopra del risultato in prima posizione. Per questo motivo è detto “risultato zero” e definito da Google come “snippet in primo piano“.

Esempio di Featured Snippet con elenco puntato
Esempio di Featured Snippet

Le pagine web che appaiono nella posizione zero hanno quindi più possibilità di ricevere traffico, in quanto compaiono due volte nella SERP : una sotto forma di featured snippet e una come normale risultato di ricerca.

Questa è un’ottima occasione per ottenere visibilità anche se si compete con i big del proprio settore (esatto…potresti scavalcare anche il mitico Aranzulla!).

Ad oggi, quasi il 13% delle ricerche in Google restituisce una SERP dove compare un featured snippet.

Quanti risultati contengono snippet in evidenza
(fonte)

Capisci bene come in ambito SEO la posizione zero sia diventata ambita quasi quanto la prima posizione negli ultimi 2 anni, anche se gli snippet in primo piano hanno fatto la loro prima comparsa nel 2014.

In seguito vedremo come arrivare alla tanto ambita posizione zero e se è sempre conveniente ottenerla, ma prima cerchiamo di capire come funzionano i featured snippet.


A cosa servono i Featured Snippet?

Lo stesso Google, nella sua pagina di supporto, dichiara che lo snippet in primo piano viene scelto in modo programmatico, tra i risultati organici, per rispondere alle query informative (riconosciute quindi come domande).

Questo vuol dire che viene mostrato il risultato più pertinente per rispondere alla domanda posta dall’utente.

È chiaro che lo scopo di Big G è quello di fornire una risposta breve ma completa all’utente che gli pone una domanda, evitandogli di dover compiere un ulteriore step nella ricerca (ovvero cliccare su un risultato della SERP).

La realtà è che il più delle volte il paragrafo che compone lo snippet in evidenza è troncato, quindi l’utente deve comunque entrare nel sito web per trovare una risposta esaustiva.

Questo perché non tutte le risposte possono essere contenute in poche righe.

“Lo snippet in evidenza ha lo scopo di fornire una risposta immediata ad una domanda posta da un utente”


Quali tipi di Featured Snippet esistono?

Per venire in contro a più tipi di esigenze informative, Google ha previsto diversi tipi di featured snippet, tra cui:

  • paragrafi (81.95%)
  • liste (10,77%)
  • tabelle (7,28%)
I Featured Snippet che compaiono più spesso
(fonte)

Nota: I Featured Snippet non sono da confondere con i Rich Snippet, Instant Answer o Knowledge Graphs, i quali prendono i dati da un database di Google (quindi non da risultati organici) e non contengono un link a una pagina.

Ovviamente ne esistono anche di altri tipi, ma per ora concentriamoci sui più comuni.

Vediamoli quindi in dettaglio: 


PARAGRAFO

Lo snippet in evidenza sotto forma di paragrafo è il più diffuso al momento e si prefigge lo scopo di fornire una risposta immediata a una domanda fatta dall’utente, senza il bisogno di entrare nel sito web che fornisce tale risposta.

Le query più comuni per cui vengono visualizzati contengono le parole “chi“, “cosa“, “quando” e “perché“.

Esempio di Featured Snippet sotto forma di paragrafo
Esempio di Featured Snippet sotto forma di paragrafo

LISTA NUMERATA

Questi tipi di risultati in evidenza vengono visualizzati quando il search intent riguarda gli step da fare per portare a termine un compito.

Per ottenere questo snippet è bene inserire all’inizio del post un breve riepilogo delle azioni da compiere sotto forma di lista numerata.

Esempio di Featured Snippet sotto forma di lista numerata
Esempio di Featured Snippet sotto forma di lista numerata

ELENCO PUNTATO

Google sa quanto gli elenchi puntati possano essere di aiuto all’utente.
Per questo, per visualizzare lo snippet in questione, parte da un post informativo sotto forma di lista, ne prende gli headings (meglio se <h2> ) e li visualizza nell’elenco puntato.

Esempio di Featured Snippet sotto forma di elenco puntato
Esempio di Featured Snippet sotto forma di elenco puntato

TEBELLE

Per i dati di tipo strutturato, viene visualizzato uno snippet sotto forma di tabella alleggerita, dove solo le informazioni più importanti sono fornite all’utente e non l’intera tabella presente nella pagina. Per ottenere ciò ti basterà ordinare i dati che ti interessano in righe e colonne di una tabella.

Esempio di Featured Snippet sotto forma di tabella
Esempio di Featured Snippet sotto forma di tabella

VIDEO

Google è anche in grado di creare featured snippet con risorse “esterne” come YouTube.
Visualizza quindi l’anteprima del video con anche il suggerimento del minutaggio in cui si trova la risposta. Oltre a questo viene visualizzato il titolo e anche le parole correlate, oppure una breve descrizione.

Esempio di Featured Snippet video
Esempio di Featured Snippet video

Ad oggi nessun SEO può affermare con certezza di poter garantire la posizione zero, ma si può lavorare sulla creazione di contenuti formattati nel modo giusto e che abbiano quindi una più alta probabilità di apparire come snippet in evidenza per determinate query. Va anche sottolineato il fatto che la pozione zero non è permanente una volta raggiunta (come è giusto che sia).


È sempre utile comparire in posizione #0?

Prima di iniziare la corsa alla posizione zero è bene fermarsi e valutare l’impatto che potrebbe avere sul traffico.

Per risultati che si posizionano in fondo alla prima pagina (o comunque sotto la quinta posizione), il veder comparire un loro contenuto in un featured snippet si tradurrebbe di certo in un aumento di CTR e quindi di traffico.

Per chi invece occupa già posizioni di favore, ad esempio tra i primi tre risultati dove si concentra il 60% dei click, comparire anche in posizione zero si potrebbe tradurre in una diminuzione del CTR.

Come il Featured Snippet influenza il CTR del primo risultato organico
Come il Featured Snippet “ruba” click alla prima posizione
(fonte)

Questo perché l’utente potrebbe trovare la risposta presente nel box già soddisfacente e quindi non avere bisogno di approfondire l’argomento (visitando il sito in questione).

Se ci fai caso, un big delle risposte (sempre il mitico Aranzulla) non ha risultati in posizione zero.

È vero che questo discorso vale anche al contrario, resta però il fatto che viene data una grossa opportunità a quei risultati che occupano posizioni più basse delle prime tre e che si trovano a competere con big del settore che, per motivi di autorità del dominio o fattori esterni che ne consolidano la popolarità del brand, sono veramente difficili da superare.

Come fare quindi per comparire nella posizione zero?


Come conquistare i Featured Snippet e comparire in posizione #0 

Come già detto non c’è una procedura che possa garantire tale risultato, ma possono essere messi in atto degli accorgimenti (o best practice) che ne favoriscano la presa in considerazione da parte di Google.

Secondo uno studio di Ahrefs, la possibilità di vedere il proprio contenuto finire in posizione zero, diminuisce sempre di più allontanandosi dalla posizione 1. Meglio quindi cercare di ottimizzare il contenuto in modo da ottenere un buon rank già in partenza.

Da quali risultati organici vengono presi i featured snippet
Più ci si allontana dalla prima posizione, più diminuisce la possibilità di vedere il proprio contnuto in un Featured Snippet

Statisticamente il featured snippet compare per lo più per query informative.

Cerca quindi di creare un contenuto che risponda direttamente ad una domanda specifica e che contenga le parole “chi”, “cosa”, “quando”, avendo queste un alto rate di comparsa dello snippet in evidenza.

Bisogna anche guardare ad aspetti tecnici del contenuto, non solo di forma.

Se vuoi rispondere ad una domanda sarà bene farlo nel primo paragrafo, inserendo anche la domanda in questione come titolo <h1> della pagina o almeno come titolo <h2> per il paragrafo di risposta.

Nel caso di un elenco puntato utilizza il tag <li> e <ul>, mentre per gli elenchi numerici o ordinati il tag <ol>. Al loro interno inserisci le voci in paragrafi con il tag <p>.

Fornisci risposte brevi e non inserire link nel testo che vuoi appaia in posizione zero. La maggior parte degli snippet in evidenza è formato da 40-50 parole.

Usa il tag <b> per mettere in risalto concetti e parole chiave che aiutino l’utente ad avere una risposta immediata.

Crea contenuti lunghi che rispondano alla domanda chiave più alle eventuali domande correlate in modo da avere la possibilità di comparire in posizione zero anche per query correlate.

Se poi ne hai la possibilità, crea una sezione Q&A o una FAQ.

Seguendo questi consigli, prova a migliorare i contenuti che già hai pubblicato ma che non hanno ottenuto posizioni elevate.


Come NON comparire tra i risultati in evidenza

Come già detto, non sempre è conveniente occupare la posizione zero.

Per questo motivo Google, nella sua pagina di supporto fornisce un meta-tag per disattivare gli snippet in primo piano relativi ai nostri contenuti.

Ecco il tag da inserire tra <head> e </head>:

<meta name=”googlebot” content=”nosnippet”>

Attenzione: Google dice che attivando questo tag verranno bloccati tutti gli snippet nella pagina di ricerca, anche quelli dei normali risultati di ricerca.
Usatelo solo dopo averne sperimentato i risultati.


Conclusione e Infografica

In questo articolo hai visto cosa sono i Featured Snippet, quali sono i più comuni che possiamo trovare nella SERP, come ottenerli e anche come NON ottenerli.

Qui di seguito trovi una infografica riassuntiva del post.

Se ti piace, condividila sui tuoi social preferiti e fammi sapere nei commenti cosa ne pensi. Puoi anche scaricarla! (link sopra all’immagine).

Tu quali tecniche usi per raggiungere la posizione #0? Sei già riuscito ad ottenere uno snippet in evidenza?

Scarica l’Infografica sui Featured Snippet in PDF!

Infografica: Featured Snippet - Quali tipi esistono e come ottenerli per raggiungere la posizione #0
Template design by Freepik
[Featured Snippet] Cosa sono, quali tipi esistono e come ottenerli per raggiungere la posizione #0 +[Infografica] ultima modifica: 2018-09-10T13:38:29+00:00 da Giulio Gualtieri
Conosci l'autore
Giulio Gualtieri

Giulio Gualtieri

Facebook

Mi occupo di SEO e di ADV con Google Ads qui a Coiné. Realizzo anche siti web ed e-Commerce in WordPress.

Scrivi un commento