Luca BarbiPubblicato: Marketing e dintorni

Online Marketing per la piccola impresa – pt 2

Ora che hai un brand e che hai definito il linguaggio ideale da utilizzare per comunicare con i tuoi clienti online sei pronto per dedicarti alla promozione. Sotto con l’online marketing.

Nella prima parte dell’articolo hai capito che qualsiasi dimensione abbia la tua azienda è molto importante definire un brand e studiare il linguaggio migliore con il quale intrattenere una comunicazione efficace con il tuo pubblico target. Sono snodi fondamentali e propedeutici per sfruttare i benefici dell’online marketing e di seguito ti presento diverse strategie vincenti per raggiungere nuovi clienti grazie alla promozione online.

Ora sei pronto: vai di online marketing

A questo punto hai un sito web che riflette perfettamente il brand che hai creato per la tua azienda. Il tuo unico scopo è ora fare in modo che le persone lo vedano. Do per scontato che i contenuti siano ottimizzati per i motori di ricerca, che l’interfaccia del sito sia semplice da utilizzare sia da computer sia dai dispositivi mobile. Sono ottimizzazioni che garantiamo sempre sui nostri prodotti e che qualunque professionista serio dovrebbe garantire. Se il tuo sito web soddisfa questi requisiti possiamo procedere e vedere come promuoverlo.

Content Strategy

È un mantra dell’online marketing: content is the king. Ovvero: il contenuto è il re. Lo scopo principale di Google infatti è quello di offrire ai propri utenti contenuti unici e di qualità. Quindi, quando viene effettuata una ricerca, i primi risultati sono quelli che BigG ritiene essere le fonti più affidabili e di qualità per quel determinato argomento. Produrre contenuti, dunque, significa mettersi in evidenza agli occhi di Google e, quindi, a quelli dei tuoi potenziali clienti.

Da cosa trarre ispirazione? Se ripensi alle tue giornate lavorative, probabilmente troverai almeno uno spunto di valore al giorno. Un problema risolto, una conversazione con un cliente, un confronto tra colleghi… sono tutti potenziali contenuti che potresti pubblicare sul blog aziendale. Puoi anche pensare di riprendere il dietro le quinte aziendale e pubblicarlo confezionando un video. Puoi fotografare la tua attività. Insomma: non serve la creatività di un grande artista per trovare, ogni giorno, nuovi contenuti interessanti da pubblicare. Basta un po’ di impegno, attenzione e tanta costanza.

Social Network

I social network sono il modo migliore per intercettare la domanda latente che orbita attorno ai tuoi prodotti. Facebook è certamente il social network più frequentato, tuttavia devi scegliere il social più adatto in funzione delle tue esigenze specifiche. Linkedin e Twitter sono più indicati nel caso in cui la tua attività sia prevalentemente Business to Business (normalmente si abbrevia in B2B). Viceversa Facebook e Instagram sono probabilmente le armi più affilate per quanto concerne il Business to Consumer (B2C).

In generale, dovresti preoccuparti di comprendere dove si reca abitualmente il tuo pubblico target e come interagisce con i contenuti. In questo modo puoi capire cosa pubblicare sui tuoi profili social e come intrattenere una conversazione profiqua con i tuoi follower.

Ricorda inoltre che non ha senso aprire profili social che poi non utilizzi o che abbandoni dopo poco. Saranno sempre disponibili online a testimoniare poca professionalità. Per cui apri solamente i profili che conti di poter seguire con assiduità e, nel caso in cui dovessi arrenderti, chiudili.

Un’ultima precisazione: non pensare di poter basare la tua strategia di marketing online solamente sui social network. Il sito web e, come vedremo poco più avanti, una mailing list sono di tua proprietà e il loro valore sarà sempre tale. I social network e tutto ciò che pubblichi sugli spazi che ti offrono sono di proprietà della piattaforma che ti ospita. Se domani Facebook decide di cambiare le regole — ed è suo pieno diritto farlo — tu vorresti essere acciaccato ma in piedi o completamente abbattuto?

Online Advertising

Una volta che la strategia di marketing online riesce a valorizzare il tuo brand attraverso i contenuti pubblicati sul sito e la loro promozione sui social network sei pronto per affrontare il capitolo advertising. E qui ci si diverte sul serio. La pubblicità online costa molto meno di quella tradizionale e ti consente di raggiungere delle performance di conversione incredibili fino a pochi anni fa. La possibilità di targetizzare il pubblico mostrando gli annunci solamente a chi con ogni probabilità potrebbe essere interessato ai tuoi prodotti ha rivoluzionato il modo in cui tutti noi possiamo promuovere la nostra attività.

Tuttavia è importante comprendere e conoscere pregi e difetti del mezzo utilizzato per l’advertising online. Fare pubblicità su Google costa in genere di più rispetto alla pubblicità Facebook, ma  ti permette di intercettare la domanda consapevole la quale si trova a un punto più avanzato del percorso di vendita. D’altro canto si raggiungono ottimi risultati incrociandola con la pubblicità sui social che intercetta la domanda latente, in genere costa meno, ma ha tassi di conversione leggermente inferiori.

In generale conviene sempre avvalersi della consulenza di un esperto onde evitare di bruciare il proprio budget senza ottenere risultati degni di nota.

Email Marketing

Di fatto l’email marketing non può essere classificato come strategia di acquisizione clienti in quanto ci si rivolge a utenti che in precedenza ci hanno accordato fiducia consegnandoci il proprio indirizzo email. È tuttavia un metodo incredibilmente efficace per aumentare la customer retention — ovvero, in parole povere, tenersi ben stretti i clienti già acquisiti — e la fedeltà al brand. Se tieni a questi obiettivi, l’email marketing deve rientrare nella tua strategia fornendo valore aggiunto agli utenti iscritti alla tua lista. Non pensare di utilizzare le mail per inviare solo materiale pubblicitario: annoieresti l’utenza che in breve tempo abbandonerebbe te e il tuo brand. Il valore che offri attraverso le mail deve essere tangibile e subito palpabile. Ogni volta che esegui un invio.

Promozioni

Non sottovalutare il potere delle promozioni. Un piccolo sconto, un vantaggio in termini di tempo per l’evasione dell’ordine, un’attenzione in più… sono tutti dettagli che possono fare la differenza. Chiunque si inserisca nel tuo processo di vendita online ti sta dando fiducia, prendi in considerazione l’idea di contraccambiare.

Un piccolo esempio. beSocial è un evento completamente gratuito che stiamo promuovendo online. Nonostante la gratuità abbiamo creato un piccolo vantaggio (uno sconto del 10% sugli eventuali ordini futuri) per chiunque prenoti online il suo posto all’evento. È un ottimo modo per offrire qualcosa in cambio di una semplificazione nell’organizzazione della serata. E sta sortendo i suoi effetti.

A proposito: scopri di più su beSocial!

Durante questi due articoli dedicati all’online marketing e alla piccola e media impresa abbiamo messo tanta carne al fuoco. L’online marketing è faticoso, non c’è dubbio. C’è tantissimo lavoro da fare e tante nuove cose da imparare. D’altro canto funziona a meraviglia e non appena rodato non solo si autosostiene economicamente, ma genera notevoli benefici in termini di profitto! La domanda che devi porti ora è: voglio mettere un piede nel futuro e superare la crisi o continuare a lamentarmi in modo sterile? A te la scelta 🙂

Se desideri ottenere una consulenza personalizzata non esitare a metterti in contatto con il nostro team!

Online Marketing per la piccola impresa – pt 2 ultima modifica: 2015-09-03T05:19:08+00:00 da Luca Barbi

Non vuoi perdere contenuti?

Unisciti agli oltre 3000 iscritti e ricevi aggiornamenti, guide esclusive e casi studio direttamente sul tuo indirizzo email preferito!

Conosci l'autore
Luca Barbi

Luca Barbi

Facebook Twitter

Consulente in ambito digital marketing, lavora sul web da oltre dieci anni. Specializzato in Facebook ADS, ama lavorare alla creazione di strategie advertising sostenibili e profittevoli per e-commerce.

Scrivi un commento